Sonila Alushi

Sono nata a Tirana (Albania) nel 1979.

Dopo il diploma al liceo classico, lavoro come autrice e redattrice per un giornale dedicato ai giovani della mia città natale.
Nel 1998, a seguito dei problemi sociali e politici che hanno attraversato l’Albania, ho deciso di trasferirmi a Bergamo per studiare all’Università di Bergamo nella Facoltà di Lingue e Letterature Straniere.

Per mantenermi agli studi ho svolto i più svariati lavori: pulizie, cameriera, barista, commessa, fino a quando, insieme a mio marito, nel 2005 abbiamo avviato una piccola Impresa di Pulizie.
Negli anni successivi le Imprese sono diventate tre e siamo entrati anche nel campo della Edilizia.

Per non dimenticare un vecchio sogno e per cercare di combattere i pregiudizi verso gli immigrati, nel 2009 torno ad occuparmi di giornalismo scrivendo per la testata on line Albania News.
Mi dedicavo soprattutto a raccontare esempi di una immigrazione positiva, produttiva e utile all’Italia.

Con questi propositi, nel 2014, ho collaborato ad un documentario di Rai3 intitolato Radici, l’altra faccia dell’immigrazione dove ho cercato di far conoscere meglio al pubblico italiano il mio paese d’origine e la sua numerosa comunità in Italia.

Oggi sono imprenditrice, mamma di due figli (Enian 11 e Dea 10) e sempre sensibile e attiva per i temi dell’integrazione, dell’inclusione, dei diritti civili e pari opportunità.

Ho scelto la politica per mettermi al servizio dei miei concittadini bergamaschi, autoctoni e non, per una Bergamo sempre più aperta, inclusiva, sicura e bella.